L’universo dei minori si presenta complesso e costellato di delicati momenti di passaggio, evolutivi e di crescita, che richiedono sguardi attenti e supporti integrati nei diversi contesti di vita.

La Vela offre la professionalità dei propri collaboratori nella messa a punto di un ventaglio di proposte a supporto di ognuna di queste fondamentali tappe, rivolgendo il proprio sguardo a minori e famiglie in condizione di agio e di disagio.

Assistenza domiciliare minori

child-164317_960_720Il servizio di educativa domiciliare supporta minori inseriti in famiglie  multiproblematiche, per alcune delle quali vige un Decreto del Tribunale dei Minori. Si sviluppa nella costruzione di un progetto educativo concordato tra la famiglia, un educatore professionale e l’equipe psicosociale di riferimento. Il lavoro degli educatori è orientato a stimolare le competenze genitoriali, i processi di autonomia del minore e le relazioni sociali del nucleo nel territorio di appartenenza. Offre uno spazio di ascolto e di rielaborazione dei vissuti emotivi. In situazioni complesse, l’ADM si struttura come PROGETTO EMBLEMATICI, attraverso un intervento di equipe multiprofessionale: accanto all’assistente sociale lavorano lo psicologo di comunità, il mediatore culturale, l’etnoclinico e l’operatore transculturale.

ADM – Distretto 3 Brescia Est, Distretto 4 ValleTrompia, Comune di Desenzano

Mediazione familiare e gruppi di parola

bigstock-close-up-of-womans-cupped-hand-45689725

Offriamo uno spazio di ascolto e confronto ai genitori che decidono di separarsi e devono trovare nuovi modi per garantire la presenza a fianco dei propri figli. La mediatrice familiare, attraverso colloqui con i genitori, aiuta a trovare le modalità più sostenibili nella gestione dei figli, a significare ai figli la scelta di separarsi e a costruire modalità di garanzia della genitorialità. Il servizio lavora con i genitori per garantire ai minori i loro legami più significativi: papà, mamma, nonni, zii. Offriamo incontri di sostegno e scambio per bambini che vivono la separazione: attraverso la parola, i racconti, i giochi di ruolo, i disegni, la scrittura, i bambini possono informarsi, fare domande, ma soprattutto esprimere sentimenti, inquietudini, paure, trovare sostegno e scambio tra pari.

in CONSULTORI FAMILIARI della Società Civitas della Valle Trompia

Incontri protetti e spazio neutro

_DSC2330

Gli incontri protetti sono attivati in presenza di un Decreto del Tribunale dei Minori che, attraverso lo Spazio Neutro, consente ai genitori e ai familiari di poter vedere uno o più figli, in quanto le visite libere risultano di pregiudizio per i minori. A vigilare e garantire gli incontri protetti c’è un educatore formato, che ha il compito di garantire la neutralità dello spazio e del tempo degli incontri, proteggere i minori da eventuali condotte pregiudizievoli dei genitori. L’operatore restituisce agli adulti alcuni elementi di osservazione sui quali lavorare per un recupero delle capacità genitoriali, tale da consentire il passaggio al domicilio e quindi alle visite libere.

Incontri protetti in VALLE TROMPIA, DISTRETTO 3 BRESCIA EST, COMUNE DI DESENZANO

Sostegno famiglie con minori

photo-1438962136829-452260720431

Il servizio si compone di una équipe multidisciplinare – psicologi, educatori di territorio, consulenti etnoclinici, consulenti familiari e mediatori linguistico-culturali – che si integrano nel lavoro quotidiano delle assistenti sociali comunali allo scopo di rispondere ai bisogni delle famiglie. L’obiettivo è fornire un supporto nella lettura del bisogno, nell’individuazione di ipotesi di intervento e nell’attivazione delle risorse territoriali.

EDUCARE – Comune di Brescia

con le cooperative Tempo Libero e Elefanti Volanti

Pepsi

sunset-hair

Acronimo di Progetto Educativo Psicologico, si occupa di pre-adolescenti, adolescenti e delle loro famiglie che, nella persistenza delle problematiche presenti da più generazioni, mostrano un’insufficiente capacità nel fare esperienza dei propri comportamenti. Il servizio prevede un operatore che, con competenze specifiche nelle dinamiche familiari e la conoscenza dei servizi territoriali, porti la propria funzione di ‘testimonianza’ negli stessi luoghi in cui questi ragazzi vivono: la casa, la scuola, i servizi territoriali. L’esperienza di accompagnamento si attua con uno stretto legame con il servizio sociale in periodici incontri di rilettura della situazione, con colloqui con la famiglia e azioni di supporto con la rete che ha in carico il minore (Comune, ASL, Neuropsichiatria, Scuola).

PEPSI BRESCIA, VALLE TROMPIA

Housing sociale temporaneo

Housing temporaneo per famiglie con minori o per minori in fragilità, in rete con le risorse delle comunità locali.

  • ALLOGGI PER FAMIGLIE CON MINORI

Temporaneamente vicini – Desenzano (Bs)

  • CASA DI ACCOGLIENZA PER MAMME CON BAMBINI

Casa di Ada – Brescia

  • SERVIZIO RESIDENZIALE PER MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

MSNA Brescia presso la Casa universitaria AlfaAlfa Nave (Bs)

Affido

GRUPPO AFFIDO 

Spazio di ascolto per bambini e ragazzi che vivono in famiglie con minori in affido

BRESCIA EST 

AFFIDIAMOCI

Ci vuole sostegno per fare crescere un bambino. Dal 2007 sosteniamo la costituzione di reti familiari per l’accoglienza e l’affido di minori. Ci occupiamo della promozione e sensibilizzazione del territorio, del sostegno delle famiglie che decidono di fare un’esperienza d’accoglienza.

COMUNE DI BRESCIA

Area lavoro

Affiancamento nella definizione e al monitoraggio di progetti rivolti a nuclei familiari in povertà: sostegno economico unito a percorsi di attivazione e inclusione lavorativa e sociale.

COMUNE DI BRESCIA

VALLE TROMPIA

Progetto START 2.0

Siamo partner del Progetto START 2.0, finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) 2014-2020. Insieme a ASST Spedali Civili di Brescia (capofila del progetto), Fondazione ISMU-Milano, ADL Zavidovici e all’Istituto Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli offriamo servizi psico-socio-assistenziali a Richiedenti asilo e Titolari di protezione internazionale. Siamo parte di un’équipe multidisciplinare composta da professionisti formati in ambito transculturale.

PROGETTO START 2.0